Intervista a Graziella GAVEZZOTTI, Presidente EDENRED Italia

Incontriamo questo mese la Dottoressa Graziella Gavezotti, Presidente di EDENRED Italia S.r.l. e socio Gold della CCI France Italie.

  • Dottoressa Gavezotti, Edenred è recentemente diventato membro Gold della Chambre e ha stretto con quest’ultima una proficua collaborazione. Secondo lei, che cosa può apportare la Chambre a grandi aziende come la sua?

La Chambre è per il nostro Gruppo un discussant per tematiche di attualità in prevalenza di tipo socio-economico, oltre che un punto di riferimento culturale.

Inoltre, la Chambre favorisce la continuità di una rete di relazioni fra aziende aventi origini comuni e talvolta problematiche che si possono confrontare con conseguenti effetti positivi.

Definirei in sintesi la Chambre come un “terzo luogo” di amichevole condivisione e accogliente umanità. Oltre all’ambiente di lavoro e a quello strettamente personale.

  • In quale modo Edenred ha saputo adattarsi e reinventarsi rispetto alla competizione internazionale di altri attori nel settore dei servizi alle imprese, e in particolare in quello della distribuzione dei Ticket Restaurant?

Edenred è il nuovo nome dell’azienda storica che oltre 50 anni fa ha inventato Ticket Restaurant.

Entrati in Borsa nel 2010, con un nuovo piano industriale, abbiamo puntato sulla trasformazione digitale dei nostri servizi e sulla diversificazione dei prodotti.

In concreto, ad oggi, il 45% dei nostri clienti utilizza carte a microchip e paga con iPhone e Android.

Per quanto riguarda la diversificazione, 3 sono le offerte innovative nel nostro portafoglio, che riscontrano un successo rilevante:

  • UTA FUEL CARD, una carta benzina che favorisce il recupero automatico dell’IVA con unica fattura mensile;
  • EXPENDIA SMART, una carta a circuito Mastercard per la gestione delle spese esterne all’azienda, nota spese automatiche, riconciliazione in real time, controllo e sicurezza di ogni transazione;
  • EDENRED WELFARE, una piattaforma di servizi esonerati al 100% secondo la nuova normativa introdotta con la Legge di Stabilità del 2016.

Da quando abbiamo cambiato nome e azionariato, trasformandoci da Accor Services a Edenred, ne abbiamo fatti di cambiamenti e tutti all’insegna dell’innovazione e del servizio eccellente per i nostri clienti e partners!!!

  • Come descriverebbe la sua esperienza da Amministratore Indipendente del Consiglio di Amministrazione del Gruppo industriale francese VINCI?

In una parola: arricchente e entusiasmante a livello personale e professionale.

Sono orgogliosa di poter far parte del Consiglio di Amministrazione del leader mondiale nelle costruzioni, nelle concessioni autostradali e aeroportuali e nei servizi dell’energia.

Il Gruppo Vinci è fonte di apprendimento continuo per innovazione, management e strategia.

Il Consiglio ha una presenza femminile al 46% e una diversità culturale e professionale elevata fra i suoi Amministratori, segnale di grande apertura a livello di management.

Non ci sono evidentemente tematiche comuni fra Edenred e Vinci, tuttavia cerco di adottare la giusta pragmaticità e il logico buon senso, necessari per ogni decisione di business, valutando rischi e opportunità.

Nel mondo odierno, altamente variabile, non è facile tracciare proiezioni sicure, ma l’esperienza professionale e la misura a livello personale aiutano molto.

Share this page Share on FacebookShare on TwitterShare on Linkedin

Close

Adhérer